Photo

RELAZIONI NOTARILI

A seguito di un pignoramento, per poter procedere con l’esecuzione immobiliare occorre presentare una serie di documenti relativi all’immobile da espropriare, in particolare l’estratto del catasto e i certificati delle iscrizioni e trascrizioni relative all’immobile pignorato effettuate nei venti anni anteriori alla trascrizione del pignoramento.
Tale documentazione può essere sostituita da un certificato notarile, il quale, attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari, contiene tutte le movimentazioni relative ad un immobile, nel ventennio.

Trasferimento mediante programma ministeriale su carta e supporto magnetico, di varie tipologie di formalità, sulla base di titoli emessi dal Tribunale (esempio: iscrizione giudiziale, verbale di pignoramento, decreto di trasferimento e relativi annotamenti) con riscontro di visure aggiornate allo scopo, ed eventuale successivo deposito delle stesse presso le Conservatorie di competenza.